HIVforum.info

HIV e AIDS INFO e aiuto sulla sieropositività: si discute di HIV e AIDS, dei problemi della sieropositività, di farmaci e ricerca scientifica.
               
                   Facebook                   Twitter                
            
Oggi è mercoledì 13 dicembre 2017, 8:01

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 100 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 6, 7, 8, 9, 10  Prossimo
Autore Messaggio
MessaggioInviato: martedì 1 novembre 2016, 9:18 
Non connesso

Iscritto il: martedì 7 luglio 2009, 10:48
Messaggi: 6029
Blast ha scritto:
Dai però sarebbe un bell'evento mondano, non fosso per quella cagata di congresso :lol:

Io direi: ... se non fosse per la partecipazione di un dipendente dell'Istituto Superiore di Sanità e se non fosse che, tramite questi eventi mondani e la partecipazione di dipendenti dell'ISS, si promuove la falsa credenza che le drupe dei nonni del Molise curino il cancro.

A questo proposito, cioè riguardo ai danni che gli stregoni fanno ai malati di cancro, ho qualche considerazione da fare.

UNA STIMA GROSSOLANA VALUTA 1.000 MALATI ONCOLOGICI AMMAZZATI DAI CIARLATANI OGNI ANNO IN AUSTRALIA. QUANTI IN ITALIA?

Australia's Science Channel, una TV australiana che si occupa di divulgazione scientifica, ha fatto un'indagine, che poi si è trasformata in un servizio intitolato No Alternative to cancer e che si può vedere cliccando qui:

Immagine

Il servizio, che mi è parso molto ben fatto, ha indagato quel che accade alle persone che ricevono una diagnosi di cancro (segnatamente cancro al seno) e poi spariscono dall'osservazione, decidendo di rivolgersi non alle cure della medicina basata sulle prove, ma a qualche cura "alternativa".
Poi capita che quelle persone si ripresentino in ospedale, ma a quel punto è in genere troppo tardi: il cancro che poteva essere trattato con buone speranze di successo è divenuto incurabile e la persona muore.
Questo trova riscontro in uno studio molto importante pubblicato a settembre su JAMA Oncology, in cui è stato dimostrato che le donne con diagnosi di cancro al seno in fase iniziale che sono abituali fruitrici delle medicine alternative tendono ad arrivare alla chemioterapia con grande ritardo rispetto alle donne che non si rivolgono alle medicine alternative.

I medici intervistati mi sono parse persone molto equilibrate e comprensive, certo non dei talebani: tutti hanno sostenuto di essere disposti ad accettare che i loro pazienti, mentre seguono le terapie basate sull'evidenza della medicina, parallelamente si rivolgano a medicine "alternative o complementari" per contrastare i fastidi degli effetti collaterali o per cercare un sostegno di tipo psicologico. Nonostante questa apertura, molti pazienti escono dall'osservazione e "vanno persi".

Quanti?

La stima fatta nel servizio dovrebbe mettere in allarme chiunque si occupi di salute pubblica: su più di 130.000 nuove diagnosi di cancro in Australia, che grazie ai trattamenti convenzionali hanno il 67% di sopravvivenza a 5 anni dalla diagnosi, circa il 3-5% dei malati viene "perduto", esce dall'osservazione. Quindi, sulle 130.466 nuove diagnosi di cancro attese in Australia per il 2016, ci si aspetta che 5.000 persone decidano di affidarsi a trattamenti non convenzionali.
Applicando le statistiche sulla prognosi relative ai tumori trattati verso quelli non trattati, si può dunque stimare che circa 1.000 persone quest'anno moriranno in Australia per aver scelto di non curarsi con la medicina basata sulle prove.

Ora, basandomi su questi dati, io ho provato a fare una stima molto grossolana su quanto avviene in Italia.
La popolazione dell'Italia è meno di 3 volte quella dell'Australia (60,6 milioni vs 24,4 milioni) e le nuove diagnosi di cancro ogni anno sono stimate 363.000, cioè un po' meno di 3 volte quelle australiane.

Questo significa che si possono stimare (sempre molto a spanne) in circa 3000 le morti per cancro dovute ogni anno ai ciarlatani in Italia.

Terrorizzante, vero?


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: martedì 1 novembre 2016, 9:58 
Non connesso

Iscritto il: domenica 26 ottobre 2014, 15:42
Messaggi: 6030
Terrorizzante e si parla solo di cancro al seno...figuriamoci se mettiamo dentro tutte le patologie per le quali la gente si rivolge a questi ciarlatani (HIV, diabete, tutti i tipi di cancro, autismo, ecc).

_________________
CIAO GIOIE


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: martedì 1 novembre 2016, 10:11 
Non connesso

Iscritto il: martedì 7 luglio 2009, 10:48
Messaggi: 6029
Blast ha scritto:
Terrorizzante e si parla solo di cancro al seno...figuriamoci se mettiamo dentro tutte le patologie per le quali la gente si rivolge a questi ciarlatani (HIV, diabete, tutti i tipi di cancro, autismo, ecc).

Non solo cancro al seno, la stima è fatta in generale sulle nuove diagnosi di cancro. E secondo me la cosa che è da sottolineare è che si parla di nuove diagnosi, cioè di persone che hanno in genere una buona probabilità di sopravvivenza a 5 anni.
Dico questo perché gli stregoni sostengono sempre che da loro arrivano malati terminali, cui la medicina ha detto che non c'è più niente da fare. Ma questo NON è vero: si rivolgono agli stregoni tantissime persone che la medicina è perfettamente in grado di curare (e gli esempi di quest'estate della ragazzina con leucemia e della 30enne con cancro al seno morte per colpa della stregoneria hameriana non sono casi isolati, ma la norma).
Lo studio su Jama dice proprio questo: chi ha propensione a rivolgersi ai trattamenti alternativi arriva in ritardo alle cure mediche che potrebbero salvargli la vita. Così come c'è uno studio uscito in questi giorni su Pediatrics che dice che i figli di genitori abituati a rivolgersi alle medicine alternative sono meno vaccinati rispetto ai figli di genitori che si affidano alla medicina basata sulle prove. Sembra banale, ma non lo è: i danni delle medicine alternative sono molto difficili da stimare, ma quell'indagine australiana fornisce dei numeri che non paiono affatto campati per aria.

Quindi, capisci che quando vediamo l'Istituto Superiore di Sanità da un lato battersi per la medicina basata sulle prove, per le vaccinazioni, etc etc, e poi lo vediamo sponsorizzare le drupe anti-cancro non possiamo non pensare a un pazzo che si spara sui piedi.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: TRIGNO M - antiossidante
MessaggioInviato: martedì 15 novembre 2016, 16:00 
Non connesso

Iscritto il: martedì 7 luglio 2009, 10:48
Messaggi: 6029
Dora ha scritto:
rospino ha scritto:
Dora ha scritto:
Poteva forse Biogroup far mancare il suo sostegno all'VIII congresso ARTOI, quello organizzato insieme alla ASL Toscana Centro per trovare il modo di far pagare al contribuente le loro pseudocure?
Ma certo che no! Biogroup, il socio dell'Istituto Superiore di Sanità:

Immagine
Che orrore!


DA SEMPLICI INFILTRAZIONI AL DILAGARE DELLA STREGONERIA NELLE ISTITUZIONI - con le istituzioni consenzienti

È online il programma della I Conferenza ASL Toscana Centro – VIII Congresso ARTOI, che si terrà a Firenze fra poco più di un mese e, a vedere dai patrocini che l'associazione di Bonucci è riuscita ad ottenere e dalla coesistenza di ricercatori dell'ISS e di diverse università o istituzioni che dovrebbero promuovere la medicina basata sulle prove con omeopati, agopunturisti, seguaci della medicina tradizionale cinese, auricoloterapeuti, riflessoterapeuti, antroposofi, seguaci della Via del Qi Gong, cuochi della Apulian Natural Cookery School, Corato (BA) ... si direbbe proprio che gli stregoni abbiano fatto il colpo grosso.

I patrocini:

Immagine

Accanto a sponsor che dovrebbero far arrossire dall'imbarazzo qualunque ricercatore o medico che si preoccupi della propria reputazione scientifica:

Immagine


Il congresso ARTOI si è tenuto nei giorni scorsi e ne è stata data notizia anche dalla stampa. L'unica voce che si è levata a protestare è quella di MedBunker - autorevolissima, certo, ma anche isolata.
Buffo, eh?, che il presidente ISS Walter Ricciardi metta "mi piace" al tweet di MedBunker. Forse non sapeva che gente dell'ISS ha partecipato al congresso?


Immagine


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: mercoledì 16 novembre 2016, 2:07 
Non connesso
Amministratore

Iscritto il: lunedì 26 novembre 2007, 0:07
Messaggi: 5082
Noi crediamo alla serietà dei propositi del professor Ricciardi.
Questo rende però tutto più grave, perché il persistere di certe situazioni, la domanda la fa sorgere: chi comanda all'ISS?, come è possibile che si continui a chiedere occhi, orecchie e bocca di fronte alla collusione tra i venditori di illusioni e la Sanità pubblica?
Detto tra noi, tra una difesa dei vaccini e l'altra (a noi fanno piacere, eh...), ci piacerebbe leggere che il professor Walter Ricciardi ha menato un po' di calci nel culo ai suoi "collaboratori" che, anziché fare gli scienziati frequentano i postriboli della medicina integrata.
Come è possibile che un dipendente dell'ISS, anzi due, abbiano potuto spendere il nome dell'Istituto utilizzandolo nel programma del "congresso" (burp) cui partecipano come relatori? sono stati autorizzati dall'Istituto a farlo? la loro partecipazione rappresenta un patrocinio dell'Istituto, o cosa?
Cos'è questo "tanto tuonò che non successe un benemerito nulla"? è giusto menare gli staministi e gli antivaccinisti in ogni occasione possibile, ma fare pulizia all'interno, impedire che il nome dell'ISS sia trascinato in imprese a dir poco discutibili è altrettanto urgente.
Al professor Ricciardi, che è il Presidente dell'Istituto Superiore di Sanità, mica un passante qualunque, chiediamo di fare una cosa consona alla dignità del ruolo che riveste: indossare un paio di scarponi chiodati e iniziare a farli sentire. Oppure smettere di difendere la buona medicina su Twitter.


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: mercoledì 16 novembre 2016, 13:33 
Non connesso

Iscritto il: domenica 26 ottobre 2014, 15:42
Messaggi: 6030
Io credo sia proprio un problema di mancanza di comunicazione interna all'ISS, nel senso che viene lasciata carta bianca ad alcuni interni e le cariche alte neanche vengono a sapere (quantomeno nel dettaglio) cosa fanno questi tizi. Almeno voglio sperare sia così, altrimenti non tornano i conti

_________________
CIAO GIOIE


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: mercoledì 16 novembre 2016, 14:11 
Non connesso

Iscritto il: martedì 7 luglio 2009, 10:48
Messaggi: 6029
Blast ha scritto:
Io credo sia proprio un problema di mancanza di comunicazione interna all'ISS, nel senso che viene lasciata carta bianca ad alcuni interni e le cariche alte neanche vengono a sapere (quantomeno nel dettaglio) cosa fanno questi tizi. Almeno voglio sperare sia così, altrimenti non tornano i conti

Immagine



TUTTI INSIEME. UN PO' TROPPO APPASSIONATAMENTE.


Questa è una considerazione personale.

Dopo aver ascoltato la I Conferenza ASL Toscana Centro – VIII Congresso ARTOI, a partire dalla incredibile sequela di baggianate dette dall'assessore alla sanità, per arrivare ai giochetti per salvarsi l'anima dell'oncologo favorevole a integrare la sua medicina basata sulle prove con le cazzate della pseudomedicina integrata, che se la prende con i venditori di fumo mentre il venditore di fumo in capo, seduto di fianco a lui, assente sornione, io credo che siamo ben oltre alle infiltrazioni degli stregoni nel SSN. Credo che ormai il servizio sanitario, quanto meno quello della Regione Toscana, sia stato colonizzato.
Io voterò sì al referendum del 4 dicembre. Se non avessi diverse altre ragioni, cercare di ricentralizzare la sanità pubblica e salvarla dai ciarlatani™ dell'ARTOI e di tante altre associazioni simili, che spopolano in Regioni come la Toscana, sarebbe per me una ragione sufficiente (e assolutamente necessaria).

Naturalmente il prof Ricciardi non ha risposto al tweet che gli abbiamo mandato 'stanotte. Immagino che mettere la testa sotto la sabbia sia il modo più semplice e rapido per venir meno alle proprie responsabilità.
Ne approfitto per ricordargli che, anche se non era lui a capo dell'ISS nel 2013, è stato proprio l'Istituto da lui oggi guidato a sdoganare Bonucci e l'ARTOI.

Io mi vergognerei, ma forse i miei standard per provare vergogna sono più alti e restrittivi di quelli del presidente dell'ISS.

Cominciano a parlare dal min. 22 circa - prima non accade nulla:



Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: mercoledì 12 aprile 2017, 17:06 
Non connesso

Iscritto il: martedì 7 luglio 2009, 10:48
Messaggi: 6029
Immagine


SE NON È TRIGNO M, È ARTEMISIA ANNUA

Mentre la Dr Meschini - dipendente dell'Istituto Superiore di Sanità - continua imperterrita a frequentare i congressi pseudoscientifici dell'IMeB della SIMeB (Istituto e Società Italiana di Medicina Biointegrata) e a promuovere il Trigno M come integratore per malati oncologici che si fanno sedurre dalle baggianate dell'oncologia *integrata*, un medico-oncologo-omeopata che ha sperimentato il Trigno M per conto della ARTOI - Ivano Hammarberg Ferri - ha fatto un passo falso, che speriamo debba finalmente pagar caro. Ha sperimentato anche l'artemisia annua, sempre sulla pelle dei malati oncologici.


Ma questo è stato segnalato nel blog dell'Oca Sapiens, che non ci ha pensato sopra due volte e ha scritto alla Federazione degli Ordini dei Medici (e all'AIFA, al Ministero della Sanità, alla Sapienza in riferimento a un docente, il Prof. Mariano Bizzarri sostenitore del metodo di Bella e coinvolto nella truffa ...). Ha inoltre raccontato tutto nel post:


Poco fa un aggiornamento:

Cita:
Fnomceo segnalerà l'erborista e l'omeopata ai rispettivi ordini provinciali; La Sapienza sta cercando la "convenzione" con il prof. Bizzarri; finora il ministero e AIFA non mi hanno mai risposto, ma non dispero...


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: giovedì 25 maggio 2017, 8:07 
Non connesso

Iscritto il: martedì 7 luglio 2009, 10:48
Messaggi: 6029
Immagine


SE NON È TRIGNO M, È ALKAWATER

Chissà se all'Istituto Superiore di Sanità il presidente Prof. Ricciardi, tanto bravo e attivo nello stigmatizzare gli antivaxx, ha anche solo un minimo controllo sulle ciarlatanerie che vengono sfornate dai dipendenti? :roll:

Nel Parco delle Bufale, su OggiScienza di oggi: Rifiorisce il commercio dell’acqua alcalina.



P.S. Non è malignità da parte mia citare insieme in questo thread le bizzarrie del Dr Fais e quelle della Dr Meschini: non solo lavorano presso lo stesso Istituto, ma collaborano pure, pubblicando insieme su riviste spazzatura.


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: venerdì 2 giugno 2017, 5:54 
Non connesso

Iscritto il: martedì 7 luglio 2009, 10:48
Messaggi: 6029
La morte del bimbo malato di una curabilissima otite e morto perché trattato con rimedi omeopatici sta finalmente portando l'attenzione dell'opinione pubblica interessata al buon funzionamento della medicina sull'oscenità di avere l'omeopatia passata dalla sanità pubblica, *integrata* a cose serie come l'oncologia, venduta nelle farmacie accanto ai farmaci.
Guido Silvestri ha lanciato una petizione al ministro Lorenzin. Invito chi ha letto questo thread e si è scandalizzato insieme a me per come la pseudoscienza è riuscita ad infiltrare la nostra sanità pubblica con il beneplacito, talvolta molto attivo, delle nostre istituzioni (sanitarie e non) a leggere e firmare questa petizione:



Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 100 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 6, 7, 8, 9, 10  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010