HIVforum.info

dal 2007 informazione scientifica e community, HIV e AIDS INFO e aiuto sulla sieropositività: si discute di HIV e AIDS, problemi della sieropositività, farmaci e ricerca scientifica.
               
                   Facebook                   Twitter                
            
Oggi è sabato 15 dicembre 2018, 14:29

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 11 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo
Autore Messaggio
MessaggioInviato: lunedì 16 aprile 2018, 16:52 
Non connesso

Iscritto il: domenica 14 gennaio 2018, 22:56
Messaggi: 78
citazione : http://www.adnkronos.com/salute/2018/04 ... CM4iO.html


GlaxoSmithKline (Gsk) annuncia l'investimento di 30 milioni di euro nel suo sito produttivo di Parma per la produzione di un nuovo medicinale indicato per le persone che vivono con Hiv. L'investimento riguarda la costruzione di un nuovo impianto di 1.500 m² dedicato alla produzione e al confezionamento di fostemsavir, per rispondere ai bisogni di pazienti multitrattati (i cosiddetti pazienti Heavily Treatment Experienced o Hte, che hanno fallito più linee terapeutiche). Fostemsavir sarà prodotto da Gsk per conto di ViiV Healthcare, azienda globale specializzata nell'Hiv a maggioranza GlaxoSmithKline, in partecipazione con Pfizer Inc. e Shionogi Limited.

Nato nel 1984, il sito produttivo di San Polo di Torrile (Parma) fa parte del network produttivo Gsk ed è specializzato nell’introduzione di nuovi prodotti e nella fornitura a livello mondiale di una serie di farmaci fra cui i recenti anticorpi monoclonali belimumab e mepolizumab. Con oltre 640 collaboratori che lavorano nel sito in diverse aree, lo scorso anno Parma ha prodotto 110 milioni di unità, destinate a 120 mercati in tutto il mondo.

"L'annuncio - commenta Giuseppe Carloni, VP e Parma Site Director - riflette l'impegno di Gsk nel sito di Parma e conferma la nostra significativa presenza industriale in Italia e nella Regione. L'investimento, che rafforza la posizione del nostro sito quale sede privilegiata per la produzione di nuovi prodotti, è anche un riconoscimento delle competenze tecniche, esperienza e impegno dei nostri collaboratori. Anche se già produciamo e forniamo una serie di farmaci innovativi ai pazienti di tutto il mondo, realizzare un farmaco anti-Hiv è una prima assoluta per il nostro sito e sono particolarmente lieto dell’opportunità di collaborare con Gsk e ViiV Healthcare su questo progetto. Con la costruzione già in fase avanzata, si prevede il completamento del nuovo impianto nella seconda metà di quest'anno al fine di supportare la presentazione della domanda di registrazione per fostemsavir negli Stati Uniti e in Europa nel 2019/2020".

"Fostemsavir - conferma Massimo de Pietri, vice president e Head of Supply Chain di ViiV Healthcare - è una parte fondamentale della futura pipeline di ViiV Healthcare e rappresenta una molecola di una nuova classe che previene l'attacco del virus Hiv alla cellula ospite, prevenendo attraverso questo meccanismo l'ingresso del virus nella cellula stessa. Se approvato, fostemsavir andrà a soddisfare i bisogni di pazienti multitrattati, che possono aver fallito altri regimi di trattamento ed avere quindi scarse opzioni terapeutiche. Con la comprovata esperienza di Parma nella produzione di farmaci innovativi, il sito è il partner ideale per ViiV Healthcare nell’ottica di rendere questo importante medicinale disponibile a tutte le persone che vivono con Hiv".

"Siamo particolarmente orgogliosi di questo investimento in Italia - aggiunge Maurizio Amato, General Manager Hub ViiV Italy & Netherlands - che dimostra l’importanza del nostro Paese e l’impegno costante di ViiV Healthcare a ricercare e sviluppare nuovi farmaci per le persone affette da Hiv in Italia e nel mondo" :oops:


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: martedì 8 maggio 2018, 17:09 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 23 aprile 2018, 23:21
Messaggi: 44
Soul78 ha scritto:
citazione : http://www.adnkronos.com/salute/2018/04 ... CM4iO.html


GlaxoSmithKline (Gsk) annuncia l'investimento di 30 milioni di euro nel suo sito produttivo di Parma per la produzione di un nuovo medicinale indicato per le persone che vivono con Hiv. L'investimento riguarda la costruzione di un nuovo impianto di 1.500 m² dedicato alla produzione e al confezionamento di fostemsavir, per rispondere ai bisogni di pazienti multitrattati (i cosiddetti pazienti Heavily Treatment Experienced o Hte, che hanno fallito più linee terapeutiche). Fostemsavir sarà prodotto da Gsk per conto di ViiV Healthcare, azienda globale specializzata nell'Hiv a maggioranza GlaxoSmithKline, in partecipazione con Pfizer Inc. e Shionogi Limited.

Nato nel 1984, il sito produttivo di San Polo di Torrile (Parma) fa parte del network produttivo Gsk ed è specializzato nell’introduzione di nuovi prodotti e nella fornitura a livello mondiale di una serie di farmaci fra cui i recenti anticorpi monoclonali belimumab e mepolizumab. Con oltre 640 collaboratori che lavorano nel sito in diverse aree, lo scorso anno Parma ha prodotto 110 milioni di unità, destinate a 120 mercati in tutto il mondo.

"L'annuncio - commenta Giuseppe Carloni, VP e Parma Site Director - riflette l'impegno di Gsk nel sito di Parma e conferma la nostra significativa presenza industriale in Italia e nella Regione. L'investimento, che rafforza la posizione del nostro sito quale sede privilegiata per la produzione di nuovi prodotti, è anche un riconoscimento delle competenze tecniche, esperienza e impegno dei nostri collaboratori. Anche se già produciamo e forniamo una serie di farmaci innovativi ai pazienti di tutto il mondo, realizzare un farmaco anti-Hiv è una prima assoluta per il nostro sito e sono particolarmente lieto dell’opportunità di collaborare con Gsk e ViiV Healthcare su questo progetto. Con la costruzione già in fase avanzata, si prevede il completamento del nuovo impianto nella seconda metà di quest'anno al fine di supportare la presentazione della domanda di registrazione per fostemsavir negli Stati Uniti e in Europa nel 2019/2020".

"Fostemsavir - conferma Massimo de Pietri, vice president e Head of Supply Chain di ViiV Healthcare - è una parte fondamentale della futura pipeline di ViiV Healthcare e rappresenta una molecola di una nuova classe che previene l'attacco del virus Hiv alla cellula ospite, prevenendo attraverso questo meccanismo l'ingresso del virus nella cellula stessa. Se approvato, fostemsavir andrà a soddisfare i bisogni di pazienti multitrattati, che possono aver fallito altri regimi di trattamento ed avere quindi scarse opzioni terapeutiche. Con la comprovata esperienza di Parma nella produzione di farmaci innovativi, il sito è il partner ideale per ViiV Healthcare nell’ottica di rendere questo importante medicinale disponibile a tutte le persone che vivono con Hiv".

"Siamo particolarmente orgogliosi di questo investimento in Italia - aggiunge Maurizio Amato, General Manager Hub ViiV Italy & Netherlands - che dimostra l’importanza del nostro Paese e l’impegno costante di ViiV Healthcare a ricercare e sviluppare nuovi farmaci per le persone affette da Hiv in Italia e nel mondo" :oops:



Buona notizia


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: martedì 8 maggio 2018, 17:22 
Non connesso

Iscritto il: domenica 26 febbraio 2017, 22:44
Messaggi: 1013
Località: Milano
Gattino79 ha scritto:
Soul78 ha scritto:
citazione : http://www.adnkronos.com/salute/2018/04 ... CM4iO.html


GlaxoSmithKline (Gsk) annuncia l'investimento di 30 milioni di euro nel suo sito produttivo di Parma per la produzione di un nuovo medicinale indicato per le persone che vivono con Hiv. L'investimento riguarda la costruzione di un nuovo impianto di 1.500 m² dedicato alla produzione e al confezionamento di fostemsavir, per rispondere ai bisogni di pazienti multitrattati (i cosiddetti pazienti Heavily Treatment Experienced o Hte, che hanno fallito più linee terapeutiche). Fostemsavir sarà prodotto da Gsk per conto di ViiV Healthcare, azienda globale specializzata nell'Hiv a maggioranza GlaxoSmithKline, in partecipazione con Pfizer Inc. e Shionogi Limited.

Nato nel 1984, il sito produttivo di San Polo di Torrile (Parma) fa parte del network produttivo Gsk ed è specializzato nell’introduzione di nuovi prodotti e nella fornitura a livello mondiale di una serie di farmaci fra cui i recenti anticorpi monoclonali belimumab e mepolizumab. Con oltre 640 collaboratori che lavorano nel sito in diverse aree, lo scorso anno Parma ha prodotto 110 milioni di unità, destinate a 120 mercati in tutto il mondo.

"L'annuncio - commenta Giuseppe Carloni, VP e Parma Site Director - riflette l'impegno di Gsk nel sito di Parma e conferma la nostra significativa presenza industriale in Italia e nella Regione. L'investimento, che rafforza la posizione del nostro sito quale sede privilegiata per la produzione di nuovi prodotti, è anche un riconoscimento delle competenze tecniche, esperienza e impegno dei nostri collaboratori. Anche se già produciamo e forniamo una serie di farmaci innovativi ai pazienti di tutto il mondo, realizzare un farmaco anti-Hiv è una prima assoluta per il nostro sito e sono particolarmente lieto dell’opportunità di collaborare con Gsk e ViiV Healthcare su questo progetto. Con la costruzione già in fase avanzata, si prevede il completamento del nuovo impianto nella seconda metà di quest'anno al fine di supportare la presentazione della domanda di registrazione per fostemsavir negli Stati Uniti e in Europa nel 2019/2020".

"Fostemsavir - conferma Massimo de Pietri, vice president e Head of Supply Chain di ViiV Healthcare - è una parte fondamentale della futura pipeline di ViiV Healthcare e rappresenta una molecola di una nuova classe che previene l'attacco del virus Hiv alla cellula ospite, prevenendo attraverso questo meccanismo l'ingresso del virus nella cellula stessa. Se approvato, fostemsavir andrà a soddisfare i bisogni di pazienti multitrattati, che possono aver fallito altri regimi di trattamento ed avere quindi scarse opzioni terapeutiche. Con la comprovata esperienza di Parma nella produzione di farmaci innovativi, il sito è il partner ideale per ViiV Healthcare nell’ottica di rendere questo importante medicinale disponibile a tutte le persone che vivono con Hiv".

"Siamo particolarmente orgogliosi di questo investimento in Italia - aggiunge Maurizio Amato, General Manager Hub ViiV Italy & Netherlands - che dimostra l’importanza del nostro Paese e l’impegno costante di ViiV Healthcare a ricercare e sviluppare nuovi farmaci per le persone affette da Hiv in Italia e nel mondo" :oops:



Buona notizia



Micetto ti levi fuori dalle balle cortesemente?

_________________
Una pianificazione attenta non sostituirà mai una bella botta di culo!


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: martedì 8 maggio 2018, 18:46 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 23 aprile 2018, 23:21
Messaggi: 44
Gabriel81 ha scritto:
Gattino79 ha scritto:
Soul78 ha scritto:
citazione : http://www.adnkronos.com/salute/2018/04 ... CM4iO.html


GlaxoSmithKline (Gsk) annuncia l'investimento di 30 milioni di euro nel suo sito produttivo di Parma per la produzione di un nuovo medicinale indicato per le persone che vivono con Hiv. L'investimento riguarda la costruzione di un nuovo impianto di 1.500 m² dedicato alla produzione e al confezionamento di fostemsavir, per rispondere ai bisogni di pazienti multitrattati (i cosiddetti pazienti Heavily Treatment Experienced o Hte, che hanno fallito più linee terapeutiche). Fostemsavir sarà prodotto da Gsk per conto di ViiV Healthcare, azienda globale specializzata nell'Hiv a maggioranza GlaxoSmithKline, in partecipazione con Pfizer Inc. e Shionogi Limited.

Nato nel 1984, il sito produttivo di San Polo di Torrile (Parma) fa parte del network produttivo Gsk ed è specializzato nell’introduzione di nuovi prodotti e nella fornitura a livello mondiale di una serie di farmaci fra cui i recenti anticorpi monoclonali belimumab e mepolizumab. Con oltre 640 collaboratori che lavorano nel sito in diverse aree, lo scorso anno Parma ha prodotto 110 milioni di unità, destinate a 120 mercati in tutto il mondo.

"L'annuncio - commenta Giuseppe Carloni, VP e Parma Site Director - riflette l'impegno di Gsk nel sito di Parma e conferma la nostra significativa presenza industriale in Italia e nella Regione. L'investimento, che rafforza la posizione del nostro sito quale sede privilegiata per la produzione di nuovi prodotti, è anche un riconoscimento delle competenze tecniche, esperienza e impegno dei nostri collaboratori. Anche se già produciamo e forniamo una serie di farmaci innovativi ai pazienti di tutto il mondo, realizzare un farmaco anti-Hiv è una prima assoluta per il nostro sito e sono particolarmente lieto dell’opportunità di collaborare con Gsk e ViiV Healthcare su questo progetto. Con la costruzione già in fase avanzata, si prevede il completamento del nuovo impianto nella seconda metà di quest'anno al fine di supportare la presentazione della domanda di registrazione per fostemsavir negli Stati Uniti e in Europa nel 2019/2020".

"Fostemsavir - conferma Massimo de Pietri, vice president e Head of Supply Chain di ViiV Healthcare - è una parte fondamentale della futura pipeline di ViiV Healthcare e rappresenta una molecola di una nuova classe che previene l'attacco del virus Hiv alla cellula ospite, prevenendo attraverso questo meccanismo l'ingresso del virus nella cellula stessa. Se approvato, fostemsavir andrà a soddisfare i bisogni di pazienti multitrattati, che possono aver fallito altri regimi di trattamento ed avere quindi scarse opzioni terapeutiche. Con la comprovata esperienza di Parma nella produzione di farmaci innovativi, il sito è il partner ideale per ViiV Healthcare nell’ottica di rendere questo importante medicinale disponibile a tutte le persone che vivono con Hiv".

"Siamo particolarmente orgogliosi di questo investimento in Italia - aggiunge Maurizio Amato, General Manager Hub ViiV Italy & Netherlands - che dimostra l’importanza del nostro Paese e l’impegno costante di ViiV Healthcare a ricercare e sviluppare nuovi farmaci per le persone affette da Hiv in Italia e nel mondo" :oops:



Buona notizia



Micetto ti levi fuori dalle balle cortesemente?


Perché tutto questo astio nei miei confronti? sto male, sto facendo esami su esami.. cerco di farmi forza... e anche se scrivo una semplice affermazione innoqua, mi scrivete ste cose...


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: martedì 8 maggio 2018, 18:54 
Non connesso

Iscritto il: domenica 26 febbraio 2017, 22:44
Messaggi: 1013
Località: Milano
Perché non è una casa accoglienza per tutte le patologie psichiatriche, hai scritto post deliranti per i quali il consiglio è quello di gestire tutto tramite un supporto medico per ogni tipo di sintomatologia.

Stai male? Vai dal medico, non qua.

Adieu

_________________
Una pianificazione attenta non sostituirà mai una bella botta di culo!


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: martedì 8 maggio 2018, 19:02 
Non connesso

Iscritto il: sabato 19 marzo 2011, 1:18
Messaggi: 7964
Francamente,
questo Fostemsavir è pur sempre un inibitore dell'entrata, come il Maraviroc.
Pertanto, non mi aspetto un grande successo commerciale: gli infettivologi, non volendo rischiare di incappare nelle quasi-specie CRCX4-tropiche, non lo prescriveranno poi con così tanta facilità.


Ultima modifica di skydrake il martedì 8 maggio 2018, 19:05, modificato 3 volte in totale.

Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: martedì 8 maggio 2018, 19:02 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 23 aprile 2018, 23:21
Messaggi: 44
Gabriel81 ha scritto:
Perché non è una casa accoglienza per tutte le patologie psichiatriche, hai scritto post deliranti per i quali il consiglio è quello di gestire tutto tramite un supporto medico per ogni tipo di sintomatologia.

Stai male? Vai dal medico, non qua.

Adieu



Secondo me è solo disprezzo perché sono etero.. niente altro... cmq ciao


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: martedì 8 maggio 2018, 19:24 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 19 dicembre 2013, 19:58
Messaggi: 3699
Gattino79 ha scritto:
Secondo me è solo disprezzo perché sono etero.. niente altro... cmq ciao
No, è per le immani caxxate che hai scritto nel tuo thread... e per favore, le accuse di eterofobia “alla Adinolfi” lasciale fuori da questo forum. Grazie.

_________________
 
La verità non esiste e la vita come la immaginiamo di solito è una rete arbitraria e artificiale di illusioni da cui ci lasciamo circondare.


Ultima modifica di rospino il martedì 8 maggio 2018, 20:28, modificato 1 volta in totale.

Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: martedì 8 maggio 2018, 19:42 
Non connesso

Iscritto il: domenica 26 febbraio 2017, 22:44
Messaggi: 1013
Località: Milano
Rospaaaaaaaaaa <3 <3 <3

_________________
Una pianificazione attenta non sostituirà mai una bella botta di culo!


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: mercoledì 9 maggio 2018, 15:20 
Non connesso

Iscritto il: martedì 19 luglio 2016, 20:52
Messaggi: 541
skydrake ha scritto:
Francamente,
questo Fostemsavir è pur sempre un inibitore dell'entrata, come il Maraviroc.
Pertanto, non mi aspetto un grande successo commerciale: gli infettivologi, non volendo rischiare di incappare nelle quasi-specie CRCX4-tropiche, non lo prescriveranno poi con così tanta facilità.
Sí, ma deve essere assunto con minore frequenza se non sbaglio, non due volte al giorno... Se consideri che buona parte dei multiresistenti è gente che poco aderisce alla terapia.
Inoltre il meccanismo d'azione é diverso rispetto al maraviroc, il fostemsavir lega all'hiv, non alla cd4, tant'è vero che puó essere assunto anche da parte di chi ha resistenze maraviroc.

Inviato dal mio LG-H840 utilizzando Tapatalk


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 11 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010