HIVforum.info

dal 2007 informazione scientifica e community, HIV e AIDS INFO e aiuto sulla sieropositività: si discute di HIV e AIDS, problemi della sieropositività, farmaci e ricerca scientifica.
               
                   Facebook                   Twitter                
            
Oggi è lunedì 17 dicembre 2018, 11:30

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 43 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4, 5  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Juluca® - dolutegravir e rilpivirina
MessaggioInviato: mercoledì 22 novembre 2017, 6:48 
Non connesso

Iscritto il: martedì 7 luglio 2009, 10:48
Messaggi: 6396
Immagine


Approvato ieri dall'FDA Juluca®, il primo regime completo a due soli farmaci - dolutegravir e rilpivirina - da assumere una volta al giorno come regime di mantenimento, una volta che si sia raggiunta la soppressione della viremia con una combinazione antiretrovirale standard.

Sicurezza ed efficacia sono state testate in due trial clinici su 1024 adulti, precedentemente trattati con ART standard per almeno 6 mesi. I partecipanti sono stati randomizzati, così da prendere dolutegravir + rilpivirina, oppure continuare il regime precedente e Juluca ha dimostrato una pari efficacia nella soppressione della viremia.
Effetti collaterali più comuni: diarrea e mal di testa.




Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: mercoledì 22 novembre 2017, 21:06 
Non connesso

Iscritto il: martedì 19 luglio 2016, 20:52
Messaggi: 541
Dora ha scritto:
Immagine


Approvato ieri dall'FDA Juluca[emoji768], il primo regime completo a due soli farmaci - dolutegravir e rilpivirina - da assumere una volta al giorno come regime di mantenimento, una volta che si sia raggiunta la soppressione della viremia con una combinazione antiretrovirale standard.

Sicurezza ed efficacia sono state testate in due trial clinici su 1024 adulti, precedentemente trattati con ART standard per almeno 6 mesi. I partecipanti sono stati randomizzati, così da prendere dolutegravir + rilpivirina, oppure continuare il regime precedente e Juluca ha dimostrato una pari efficacia nella soppressione della viremia.
Effetti collaterali più comuni: diarrea e mal di testa.


Sembra il nome di un frutto tropicale, top! [emoji3]

Inviato dal mio LG-H840 utilizzando Tapatalk


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: mercoledì 22 novembre 2017, 21:52 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 20 ottobre 2017, 15:38
Messaggi: 125
Grazie Dora . Speriamo che facciano sempre sempre meglio . Adesso sto prendendo triumeq (da due mesi come primo farmaco) ho vari disturbi soprattutto addominali , capelli , e pelle con brufoli e un po di ipersensibilità ogni tanto . Questo farmaco nuovo non ha ne abacavir ne lamivudina quindi fantastico . Voi che ne pensate?


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: mercoledì 22 novembre 2017, 22:13 
Non connesso

Iscritto il: sabato 19 marzo 2011, 1:18
Messaggi: 7966
dolcemela87 ha scritto:
Grazie Dora . Speriamo che facciano sempre sempre meglio . Adesso sto prendendo triumeq (da due mesi come primo farmaco) ho vari disturbi soprattutto addominali , capelli , e pelle con brufoli e un po di ipersensibilità ogni tanto . Questo farmaco nuovo non ha ne abacavir ne lamivudina quindi fantastico . Voi che ne pensate?
Che brufoli possono essere benissimo attribuiti all'HIV in sè, come in parte la caduta dei capelli (più lo stress).
Specie se non è passato troppo tempo dalla sieroconversazione. Quando fui io in sieroconversazione mi vennero fuori diversi brufoli sulle spalle e sulla schiena. Non li avevo mai avuti, nemmeno durante l'adolescenza e mai li ho riavuti di nuovo.
Purtroppo l'HIV rovina quell'equilibrio che c'è tra le varie popolazioni e sottopolazioni di cellule immunitarie (tra CD4 e CD8, tra la sottopopolazione dei th1 e dei th2 ecc.), per cui tendono a manifestarsi tutta una serie di eventuali disturbi autoimmuni fino in quel momento latenti. La pelle è la prima a manifestarli.
Uno dei parametri di più facile lettura è il rapporto CD4/CD8, ma ci vogliono anni prima si riporti sopra ad 1.


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: mercoledì 22 novembre 2017, 22:27 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 20 ottobre 2017, 15:38
Messaggi: 125
skydrake ha scritto:
dolcemela87 ha scritto:
Grazie Dora . Speriamo che facciano sempre sempre meglio . Adesso sto prendendo triumeq (da due mesi come primo farmaco) ho vari disturbi soprattutto addominali , capelli , e pelle con brufoli e un po di ipersensibilità ogni tanto . Questo farmaco nuovo non ha ne abacavir ne lamivudina quindi fantastico . Voi che ne pensate?
Che brufoli possono essere benissimo attribuiti all'HIV in sè, come in parte la caduta dei capelli (più lo stress).
Specie se non è passato troppo tempo dalla sieroconversazione. Quando fui io in sieroconversazione mi vennero fuori diversi brufoli sulle spalle e sulla schiena. Non li avevo mai avuti, nemmeno durante l'adolescenza e mai li ho riavuti di nuovo.
Purtroppo l'HIV rovina quell'equilibrio che c'è tra le varie popolazioni e sottopolazioni di cellule immunitarie (tra CD4 e CD8, tra la sottopopolazione dei th1 e dei th2 ecc.), per cui tendono a manifestarsi tutta una serie di eventuali disturbi autoimmuni fino in quel momento latenti. La pelle è la prima a manifestarli.
Uno dei parametri di più facile lettura è il rapporto CD4/CD8, ma ci vogliono anni prima si riporti sopra ad 1.


Quindi porto un po di pazienza e mi passa in teoria ...? lo so e mi scuso se a qualcuno può sembrare una cosa superficiale, però è una cosa che mi disturba moltissimo. Comunque si , sono a 2 mesi dalla sieroconversione


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: giovedì 23 novembre 2017, 15:33 
Non connesso

Iscritto il: sabato 19 marzo 2011, 1:18
Messaggi: 7966
dolcemela87 ha scritto:
skydrake ha scritto:
dolcemela87 ha scritto:
Grazie Dora . Speriamo che facciano sempre sempre meglio . Adesso sto prendendo triumeq (da due mesi come primo farmaco) ho vari disturbi soprattutto addominali , capelli , e pelle con brufoli e un po di ipersensibilità ogni tanto . Questo farmaco nuovo non ha ne abacavir ne lamivudina quindi fantastico . Voi che ne pensate?
Che brufoli possono essere benissimo attribuiti all'HIV in sè, come in parte la caduta dei capelli (più lo stress).
Specie se non è passato troppo tempo dalla sieroconversazione. Quando fui io in sieroconversazione mi vennero fuori diversi brufoli sulle spalle e sulla schiena. Non li avevo mai avuti, nemmeno durante l'adolescenza e mai li ho riavuti di nuovo.
Purtroppo l'HIV rovina quell'equilibrio che c'è tra le varie popolazioni e sottopolazioni di cellule immunitarie (tra CD4 e CD8, tra la sottopopolazione dei th1 e dei th2 ecc.), per cui tendono a manifestarsi tutta una serie di eventuali disturbi autoimmuni fino in quel momento latenti. La pelle è la prima a manifestarli.
Uno dei parametri di più facile lettura è il rapporto CD4/CD8, ma ci vogliono anni prima si riporti sopra ad 1.


Quindi porto un po di pazienza e mi passa in teoria ...? lo so e mi scuso se a qualcuno può sembrare una cosa superficiale, però è una cosa che mi disturba moltissimo. Comunque si , sono a 2 mesi dalla sieroconversione
Probabilmente si.
Il sistema immunitario è molto complesso. Il ruolo delle varie cellule lo si può confrontare in parte a quello di un esercito:
http://hivforum.info/forum/viewtopic.ph ... ito#p58350

L'obiettivo privilegiato dell'HIV sono appunto i CD4, gli "ufficiali". Senza di loro il resto dell'esercito si scoordina e alla lunga va in rotta.
Ma anche quando il loro numero assoluto non è basso, ma lo è rispetto alla quantità di CD8 in circolazione, o al sottotipo di CD8 (non sono tutti uguali, si dividono in th1 e th2, poi ci sono altre divisioni), si attivano processi infiammatori, spesso autoimmuni, principalmente per questo motivo:
http://hivforum.info/forum/viewtopic.ph ... elf#p89886

Qui dentro abbiamo persone che, prima di rimanere contagiati, aveva disturbi autoimmuni lievi alla pelle (es. dermatite seborroica, la pitiriasi di Gibbs o il lichen scleroticus). Dopo il contagio, sono passati da disturbi lievi e/o1-2 volte all'anno, a piuttosto pesanti e molto frequenti.

Come scrivevo prima, il parametro di più facile lettura negli esami di routine è il rapporto CD4/CD8. Ad alcuni (pochissimi) ritorna sopra ad 1 (un sieronegativo di solito lo ha superiore a 1.2, sotto 1 vuol dire che ci sono o dei processi infiammatori in corso o che il sistema immunitario è "su di giri" ed è troppo reattivo, anche contro se stesso), nel giro di un anno dopo l'inizio della terapia. Alla maggioranza, occorrono diversi anni perché tale rapporto risalga sopra a 1. A diversi, tale rapporto non si normalizzerà mai.

Solo se uno ha il rapporto CD4/CD8 superiore ad 1 e continua ad avere dermatiti può attribuirli con una certa sicurezza alla terapia antiretovirale utilizzata.
Con questo, non dico affatto che gli antiretrovirali non provochino dermatiti, tuttavia quest'ultime tendono ad essere un poco diverse da quelle autoimmuni. Spesso sono piuttosto violente (tipo pruriti insopportabili, gonfiori evidenti). Erano tipiche degli antiretrovirali più vecchi (ad esempio, il Viramune, antiretrovirale brevettato nel 1996, era famoso per questi rash cutanei che scatenava, spesso molto pericolosi, oltre che molto fastidiosi).
Con i nuovi antiretrovirali, sono molto rari.


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: giovedì 23 novembre 2017, 18:49 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 20 ottobre 2017, 15:38
Messaggi: 125
Uff =( Grazie per la risposta . Che due OO comunque .


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: giovedì 23 novembre 2017, 19:31 
Non connesso

Iscritto il: sabato 19 marzo 2011, 1:18
Messaggi: 7966
Sei ad appena 2 mesi dalla sieroconversione.
Il tuo sistema immunitario è ridotto come un esercito sfiancato dopo una cruenta battaglia. Non tutti i markers infiammatori e/o sierologici si possono essere normalizzati (e qualcuno non si normalizzerà mai).

Immagine

Oltre al fatto che le tue cellule emopoietiche, nel midollo, hanno bisogno di tempo per produrre nuovi linfociti naïve (soprattutto i linfociti T CD4 naïve, i più preziosi per noi).
Dagli un po' di tempo ancora per recuperare.

Fra qualche mese i brufoli probabilmente se ne andranno via da sé.


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: giovedì 23 novembre 2017, 20:05 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 20 ottobre 2017, 15:38
Messaggi: 125
skydrake ha scritto:
Sei ad appena 2 mesi dalla sieroconversione.
Il tuo sistema immunitario è ridotto come un esercito sfiancato dopo una cruenta battaglia. Non tutti i markers infiammatori e/o sierologici si possono essere normalizzati (e qualcuno non si normalizzerà mai).

Immagine

Oltre al fatto che le tue cellule emopoietiche, nel midollo, hanno bisogno di tempo per produrre nuovi linfociti naïve (soprattutto i linfociti T CD4 naïve, i più preziosi per noi).
Dagli un po' di tempo ancora per recuperare.

Fra qualche mese i brufoli probabilmente se ne andranno via da sé.


Grazie mille davvero sei gentilissimo . Speriamo che con i.brufoli non scompaiano anche i.miei poveri capelli ;) ,


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: giovedì 23 novembre 2017, 20:10 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 20 ottobre 2017, 15:38
Messaggi: 125
Il mio attuale rapporto cd4/cd8 è 0,40 . O meglio del 18 ottobre , viremia 239,'cd4 570 in nemmeno 20 giorni di terapia (valore iniziale 10.000.000 , 340 se non erro cd4). Immagino sia sfiancato , sono finito in ospedale con una infezione da P.aeruginosa.


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 43 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4, 5  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 7 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010