HIVforum.info

dal 2007 informazione scientifica e community, HIV e AIDS INFO e aiuto sulla sieropositività: si discute di HIV e AIDS, problemi della sieropositività, farmaci e ricerca scientifica.
               
                   Facebook                   Twitter                
            
Oggi è sabato 15 dicembre 2018, 15:51

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 30 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3
Autore Messaggio
MessaggioInviato: lunedì 1 maggio 2017, 14:51 
Non connesso

Iscritto il: martedì 7 luglio 2009, 10:48
Messaggi: 6396
Gabriel81 ha scritto:
Dora una curiosità, che si sappia ad oggi esistono altre tipologie di cellule, oltre i cd14+, per le quali la Art non lavora con la stessa intensità come per i cd4+? In caso affermativo ci sono altri studi tipo questo per farmaci specifici?

CD14 è una svista, vero? Perché è un marker di attivazione dei monociti e non viene utilizzato da HIV per entrare nelle cellule.
Per provare a risponderti.
HIV usa due recettori, due proteine espresse sulla superficie delle cellule e codificate da due geni che hanno lo stesso nome della proteina che producono: CD4 (una glicoproteina) è il recettore principale e CCR5 (o in alternativa CXCR4) il co-recettore cui il virus si lega per trovare accesso alle cellule.

Immagine

Quindi le cellule che sono potenziali target di HIV sono quelle che esprimono sufficienti livelli di questi marker sulla propria superficie - i linfociti T CD3 che esprimono i più alti livelli di proteina CD4, prendono il nome dalla proteina e per comodità sono abbreviati in CD4, sono il bersaglio principale. E poi ci sono altri tipi di cellule, come appunto i monociti-macrofagi, le microglia nel cervello (che sono un tipo di macrofagi), forse alcune cellule progenitrici/staminali ematopoietiche (le CD34), che esprimono il CCR5 e livelli sufficienti di CD4 per attirare a sé il virus. Sono bersagli secondari, ma come abbiamo visto i macrofagi sono in grado di sostenere un'infezione sicuramente produttiva e forse anche latente (di infezione latente Garcia non ha parlato, così come non ne parla Biotron per il suo BIT225, e credo sarà molto difficile indagare la questione).

Contro l'infezione di tutte queste cellule i diversi antiretrovirali, che attaccano le diverse fasi del ciclo vitale di HIV, funzionano allo stesso modo, però non tutti gli antiretrovirali hanno la medesima capacità di penetrazione nei tessuti o della barriera emato-encefalica. Quindi se un farmaco arriva meno bene ad esempio nei linfonodi, allora le cellule infette che si localizzano di preferenza lì possono riuscire a mantenere un certo grado di infezione, magari sempre localizzata, però attiva e capace di innescare nuovi cicli nel caso venga meno la pressione della ART.

Quindi, ben venga un nuovo farmaco come quello di Biotron se sarà capace di agire su quei bassissimi livelli di viremia residua che si potrebbero far risalire a dei macrofagi infetti infrattati in qualche tessuto.


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: lunedì 1 maggio 2017, 14:55 
Non connesso

Iscritto il: domenica 26 febbraio 2017, 22:44
Messaggi: 1013
Località: Milano
Si era una svista, adesso mi è molto più chiaro, grazie!!!!

_________________
Una pianificazione attenta non sostituirà mai una bella botta di culo!


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: lunedì 1 maggio 2017, 15:27 
Non connesso

Iscritto il: martedì 7 luglio 2009, 10:48
Messaggi: 6396
Gabriel81 ha scritto:
adesso mi è molto più chiaro, grazie!!!!

Mi fa piacere! :D


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: giovedì 15 giugno 2017, 14:23 
Non connesso

Iscritto il: sabato 19 marzo 2011, 1:18
Messaggi: 7964
Piccolo aggiornamento: finito il reclutamento del primo gruppo
La sperimentazione in fase II può iniziare

http://www.biotron.com.au/update-on-pro ... l-trial-2/


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: mercoledì 20 dicembre 2017, 12:51 
Non connesso

Iscritto il: martedì 7 luglio 2009, 10:48
Messaggi: 6396
BIT225 AL CONGRESSO DI MIAMI SULLA PERSISTENZA DI HIV

All'Eighth International Workshop on HIV Persistence during Therapy, Biotron ha presentato un aggiornamento della propria ricerca sul BIT225: Improved HIV-1 clearance with BIT225 in the HIV-1 infected humanised mouse model.
È un interessante lavoro sull'uso del BIT225 contro la replicazione persistente di HIV nei macrofagi residenti nei tessuti, che è riepilogata in modo soddisfacente dal modello di topi umanizzati NOD/Shi-scid/IL-2Rγnull (NOG).
Poiché la questione dei macrofagi infetti sta diventando sempre più rilevante, vale la pena spendere due parole su questa sperimentazione.

Due gruppi, ciascuno composto da 8 topi, con simili numeri di monociti e simili livelli di viremia. Stesso regime di ART (RAL/3TC/TDF), ma a un gruppo è stato aggiunto il BIT225 per 5 settimane, all'altro no.
Quando la viremia del plasma è divenuta irrilevabile, è stata sospesa la ART a tutti e i topi che stavano prendendo il farmaco sperimentale hanno continuato a prenderlo. Sono stati monitorati i tempi di rebound delle viremie e le osservazioni fatte dagli scienziati di Biotron sono le seguenti:

    - in 5 settimane la viremia è diminuita rapidamente in entrambi i gruppi;
    - l'aggiunta del BIT225 ha aumentato il tasso di rapidità di distruzione del virus;
    - quando la ART è stata sospesa, la viremia è aumentata in entrambi i gruppi, ma i topi trattati anche con BIT225 hanno avuto tempi di rebound più lunghi e set point più bassi rispetto ai livelli raggiunti prima di iniziare la ART.


L'interpretazione data dai ricercatori è che il tasso accelerato di distruzione della viremia nel sangue nei topi trattati con BIT225 sia dovuto al fatto che sono state colpite le cellule infette della linea mieloide (cioè i monociti-macrofagi), sulle quali la ART da sola non ha avuto impatto.
Questo potrebbe aver contribuito a ridurre le dimensioni del reservoir latente e questo sarebbe mostrato dai tempi di rebound più lunghi e dai set point più bassi.
I ricercatori si spingono fino al punto di ipotizzare che se si trattassero i topi con BIT225 per più tempo forse si riuscirebbe a eradicare il reservoir dei macrofagi.

L'abstract si ferma qui. Speriamo che stiano già lavorando per mettere alla prova questa ipotesi.


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: mercoledì 20 dicembre 2017, 16:14 
Non connesso

Iscritto il: domenica 26 febbraio 2017, 22:44
Messaggi: 1013
Località: Milano
Questa sperimentazione mi sembra quella più vicina ad una (vera) buona notizia, speriamo continui così...

_________________
Una pianificazione attenta non sostituirà mai una bella botta di culo!


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: venerdì 28 settembre 2018, 13:50 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 9 aprile 2018, 9:16
Messaggi: 104
Dora, spulciano in internet ho trovato questo articolo relativo proprio al BIT225....e, se ho capito bene, a fine dicembre Boiron sarà pronto a comunicare importanti successi della fase II del trial.....quanto è attendibile questo articolo?

http://www.proactiveinvestors.com.au/co ... 05931.html


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: venerdì 28 settembre 2018, 14:00 
Non connesso

Iscritto il: martedì 7 luglio 2009, 10:48
Messaggi: 6396
Taurus ha scritto:
Dora, spulciano in internet ho trovato questo articolo relativo proprio al BIT225....e, se ho capito bene, a fine dicembre Boiron sarà pronto a comunicare importanti successi della fase II del trial.....quanto è attendibile questo articolo?

http://www.proactiveinvestors.com.au/co ... 05931.html

Sì, stamattina mi hanno mandato questo comunicato stampa, che dice in modo un po' più esteso le medesime cose. Aspettiamo di vedere i dati a un congresso, oppure un articolo, così capiamo se è solo fumo negli occhi degli investitori o qualcosa di interessante.



Cita:
Boiron

Mi hai fatto fare un sobbalzo sulla sedia e poi una risata. Quelli del BIT225 sono Biotron, invece Boiron spaccia a carissimo prezzo i suoi rimedi omeopatici a base di zucchero come fossere farmaci. ;)


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: venerdì 28 settembre 2018, 14:04 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 9 aprile 2018, 9:16
Messaggi: 104
Ahaha, hai ragione, perdonami....potere della pubblicità! È che x un attimo mi sono emozionato leggendo quell'articolo, anche se ormai dovrei essere abituato ai toni stupidamente trionfalistici della stampa...


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: venerdì 28 settembre 2018, 14:12 
Non connesso

Iscritto il: martedì 7 luglio 2009, 10:48
Messaggi: 6396
Taurus ha scritto:
ormai dovrei essere abituato ai toni stupidamente trionfalistici della stampa...

Che, come vedi, è stata opportunamente imbeccata dal comunicato della società. Speriamo solo che non si rivelino dei cialtr0ni come Abivax.
Quanto all'abituarsi, datti ancora un po' di tempo, perché ho l'impressione che tu sia già sulla strada giusta per discriminare le cose serie dalla fuffa.


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 30 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010