HIVforum.info

HIV e AIDS INFO e aiuto sulla sieropositività: si discute di HIV e AIDS, dei problemi della sieropositività, di farmaci e ricerca scientifica.
               
                   Facebook                   Twitter                
            
Oggi è domenica 22 luglio 2018, 13:46

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 7 messaggi ] 
Autore Messaggio
MessaggioInviato: giovedì 19 maggio 2016, 9:23 
Non connesso

Iscritto il: martedì 7 luglio 2009, 10:48
Messaggi: 6286
Immagine


HVTN 702: PARTE IN SUD AFRICA LA CONTINUAZIONE DELLE SPERIMENTAZIONI SUL "VACCINO THAI" (RV144 - ALVAC HIV + AIDSVAX)


Ieri il National Institute of Allergy and Infectious Diseases (NIAID) ha annunciato la partenza nei prossimi mesi di una sperimentazione clinica molto attesa: quella che deve confermare ed estendere i risultati del trial RV144, che si è concluso in Thailandia nel 2009 ed è l'unica sperimentazione di un vaccino preventivo che abbia dimostrato una certa, bassa ma significativa (31,2%), protezione.

Negli ultimi 7 anni è stato preparato un vaccino che, come il precedente, usa come vettore il virus del vaiolo del canarino (canarypox) per trasportare antigeni HIV e un booster della proteina virale gp120. Solo che questa volta la gp120 è stata derivata da HIV-1 di ceppo C, che è il più diffuso in Sud Africa, e il vaccino verrà testato in una zona ad alta prevalenza dell'infezione, mentre il Thailandia la popolazione che ha partecipato al trial era a basso rischio.

La nuova versione del vaccino è già stata testata in un piccolo trial - HVTN 100 - e da novembre in poi verrà sperimentata in un trial di fase IIb/III su 5.400 uomini e donne fra i 18 e i 35 anni e a rischio di contrarre l'infezione (risultati attesi per il 2020). I partecipanti riceveranno 5 iniezioni nel corso di un anno (con la speranza di prolungare l'effetto protettivo visto nel trial in Thailandia) e saranno divisi casualmente in un gruppo che riceverà le vaccinazioni e un gruppo cui sarà somministrato un placebo (50:50).

Lo studio HVTN 702 sarà diretto da Glenda Gray, presidente del South African Medical Research Council, professore alla University of the Witwatersrand, Johannesburg, e direttore della Perinatal HIV Research Unit pressp il Chris Hani Baragwanath Hospital a Soweto.
Sponsor: il P5 (Pox-Protein Public-Private Partnership) - NIAID, Bill & Melinda Gates Foundation, South African Medical Research Council, HVTN, Sanofi Pasteur, GSK e U.S. Military HIV Research Program.

Nel blog che cura per TAG, Richard Jefferys aggiunge delle informazioni importanti:



Una presentazione sull'HVTN 702 è stata recentemente tenuta da Glenda Gray presso l'OMS e può essere scaricata qui: RSA & HIV vaccine efficacy studies.

Il 31 maggio (ore 16 in Sud Africa, quindi anche qui da noi), AVAC terrà un webinar per discutere il lancio del trial. Chi fosse interessato, può iscriversi qui.


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: lunedì 31 ottobre 2016, 15:42 
Non connesso

Iscritto il: martedì 7 luglio 2009, 10:48
Messaggi: 6286
Il trial HVTN 702 comincerà esattamente giovedì, a Soweto, e mi piace segnalarlo qui con un articolo tratto dal sito sudafricano News 24, perché da questo articolo traspare tutta l'aspettativa che si ha su questo vaccino.
Incrociamo le dita. Immagine

HIV vaccine: Historic trial begins

    2016-10-30 06:56
    Zinhle Mapumulo


    History will be made this week, when the first participant in a large-scale HIV vaccine trial receives a shot of the vaccine, designed to prevent a strain of HIV prevalent in southern Africa.

    Although vaccines are not 100% effective in every child or adult, they are the best defence against the epidemics which kill or permanently disable millions of people.

    And, since vaccinations are deemed among the safest forms of treatment worldwide, they far outweigh the risk of side effects.

    The HIV vaccine clinical trial, called the HVTN 702, involves more than 5 000 HIV-negative men and women across South Africa.

    An HIV-negative woman will receive her first dose at a Soweto site on Thursday.

    Professor Glenda Gray, president of the SA Medical Research Council, said:

    “If we can show that this vaccine is at least 50% efficacious, it could lead to the first licensed preventive HIV vaccine in the world.

    "Because vaccines can be applied across entire populations, a successful HIV vaccine would be the most powerful weapon imaginable against the HIV pandemic.”

    Describing this as “a momentous occasion”, Gray said it would mark the start of a long, interesting journey that might culminate in the licensing of a vaccine which could contribute to ending the HIV epidemic.

    She said everybody working on the trial was excited.

    “We are looking forward to beginning this journey. We have been doing dry runs to ensure that when we begin, everything goes smoothly.

    "We have even set a time frame for each participant – they should spend 90 minutes on each session at the sites,” she said.

    It’s been a long time coming for the HVTN 702 trial. Its origins date back to September 2009, when the US Army announced results of the landmark vaccine-efficacy Thai Trial, involving more than 16 000 adults.

    The trial showed that the RV144 vaccine could reduce the rate of HIV infection among study participants in Thailand by 31% over three and a half years.

    These results were promising, but not effective enough to move the products to licensure and public distribution.

    This prompted researchers to conduct further trials.

    The HIV Vaccine Trials Network (HVTN) – the world’s largest publicly funded international collaboration focused on developing vaccines to prevent HIV – partnered with South African research sites to launch a small-scale follow-up study, called HVTN 100, in 2015.

    The trial, conducted exclusively in South Africa, sought to establish whether a modified version of the RV144 vaccine could produce a more powerful and durable immune response against HIV.

    The vaccine was modified to reflect the particular HIV sub-type (clade C) that predominates in southern Africa.

    The results of HVTN 100 showed a similar immune response – in some cases, even higher than that seen in participants from Thailand.

    It led to the next follow-up trial – with HVTN 702 – which begins this week.

    Gray, who is an Aids activist, said local and international HIV researchers were hoping for the best results this time around.

    The HVTN 702 trial will enrol 5 400 HIV-negative men and women at 15 research sites across South Africa, of which three will be in Gauteng.

    Participants will receive five injections over the course of 20 months and will be followed up for three more years to establish whether the vaccine elicits a sustained protective effect.

    If the HVTN 702 vaccine shows positive results that lead to its being licensed by the Medicines Control Council, it would mean that thousands of new infections could be averted in future.

    It is estimated by UNAIDS – the leading advocate for global action against HIV/Aids – that 330 000 new infections occurred in South Africa last year, mainly in girls and women.

    While the search for an HIV vaccine continues, several other studies aimed at preventing HIV will be conducted on the sidelines.

    One will involve the cloning of broadly neutralising antibodies (bNAbs), which can neutralise a wide range of HIV strains.

    Antibodies are natural proteins in the body which fight diseases. They are able to attach to the outside of bacteria and viruses to block them from causing an infection.

    The Antibody Mediated Prevention study is currently under way.

    It aims to establish whether a bNAb – called VRC01, which is directly infused into the bloodstream of subjects – is effective in preventing HIV acquisition.

    An obstacle in the field of HIV vaccine development has been the ability of the HI virus to mutate and evade the antibodies that might block it from spreading.

    The identification of bNAbs in a small group of HIV-positive people has led to flourishing research focused on how to manufacture bNAbs in the laboratory and harness them to prevent infection in HIV-negative individuals.

    More than 4 200 people will be enrolled in this study. Of them, 1 500 will be sexually active women in sub-Saharan Africa who are at a high risk of acquiring HIV.


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: martedì 29 novembre 2016, 12:03 
Non connesso

Iscritto il: martedì 7 luglio 2009, 10:48
Messaggi: 6286
Immagine


Per commemorare il I dicembre, gli NIH ci ricordano che il primo studio clinico di efficacia di un vaccino in 7 anni è finalmente cominciato.
Speriamo che abbiano così inizio 7 anni di vacche grasse.



Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: martedì 29 novembre 2016, 14:31 
Non connesso
Amministratore

Iscritto il: lunedì 26 novembre 2007, 0:07
Messaggi: 5341
l'account Twitter di AIDS.gov ha pubblicato l'appuntamento per un live con Carl Dieffenbach e Anne Rancourt del NIAID che parleranno del lancio dello studio su http://facebook.com/aidsgov
Immagine

in Italia saranno le 20:00 di mercoledì 30 novembre.

https://twitter.com/AIDSgov
https://twitter.com/AIDSgov/status/803361422189137920


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: lunedì 9 luglio 2018, 6:50 
Non connesso

Iscritto il: martedì 7 luglio 2009, 10:48
Messaggi: 6286
Dora ha scritto:
La nuova versione del vaccino è già stata testata in un piccolo trial - HVTN 100 - e da novembre in poi verrà sperimentata in un trial di fase IIb/III su 5.400 uomini e donne fra i 18 e i 35 anni e a rischio di contrarre l'infezione (risultati attesi per il 2020). I partecipanti riceveranno 5 iniezioni nel corso di un anno (con la speranza di prolungare l'effetto protettivo visto nel trial in Thailandia) e saranno divisi casualmente in un gruppo che riceverà le vaccinazioni e un gruppo cui sarà somministrato un placebo (50:50).


I risultati dello studio HVTN 100

È stato pubblicato la settimana scorsa in open access su Lancet HIV Subtype C ALVAC-HIV and bivalent subtype C gp120/MF59 HIV-1 vaccine in low-risk, HIV-uninfected, South African adults: a phase 1/2 trial, in cui vengono riferiti i risultati del trial HVTN 100, che è una sorta di prodromo al grande HVTN 702, in cui il vaccino Thai è stato parzialmente riadattato per renderlo efficace contro il ceppo C di HIV prevalente in Sud Africa.
Il trial era randomizzato, in doppio cieco e con placebo e si è svolto in circa 400 adulti sani e a basso rischio di infezione in Stati Uniti, Rwanda, Uganda, Sud Africa e Thailandia.

Uno studio simile (con parallela sperimentazione su macachi rhesus) è APPROACH, su un vaccino mosaico Ad26.Mos.HIV, che si è sempre svolto in Sud Africa e ha dato risultati analoghi: è stato ben tollerato e ha dimostrato di essere immunogeno. Un articolo non open access è uscito su Lancet: Evaluation of a mosaic HIV-1 vaccine in a multicentre, randomised, double-blind, placebo-controlled, phase 1/2a clinical trial (APPROACH) and in rhesus monkeys (NHP 13-19) (commento di Pavlakis e Felber: A new step towards an HIV/AIDS vaccine; comunicato stampa: Novel HIV vaccine candidate is safe and induces immune response in healthy adults and monkeys).

Anche se la risposta immune in HVTN 100 è stata un poco più bassa di quella che si è vista nella sperimentazione del vaccino Thai, è stata comunque piuttosto robusta: con il 63% di risposta delle IgG, si è infatti superata la soglia del 50% necessaria per sperare che un vaccino sia anche efficace, oltre che immunogenico.
Questo permette a questo vaccino di passare a una più ampia fase IIb/III per testarne l'efficacia.

Dan Barouch, dell'Harvard Medical School, che ha condotto lo studio APPROACH, ha accompagnato l'articolo sull'HVTN 100 con un commento su Lancet HIV - A step forward for HIV vaccines - in cui spiega il senso di questi risultati, consistente soprattutto nella validazione di criteri immunologici di protezione che erano stati specificati prima dello studio, e ricorda l'importanza dell'altro trial in corso, quell'HVTN 702, molto più ampio, di cui parliamo in questo thread.

Immagine

In un'intervista uscita sabato su Repubblica, Barouch ha dichiarato (e credo valga per entrambe le sperimentazioni):

    I primi risultati vanno interpretati con cautela perché l'efficacia nell'indurre una risposta immunitaria Hiv-specifica non vuol dire necessariamente che il vaccino protegga gli uomini dalll'infezione da Hiv. E quindi aspettiamo i risultati della fase 2b di efficacia - trial che abbiamo chiamato HVTN705 o Imbokodo - che ci dirà se davvero questo vaccino possa impedire l'infezione negli uomini. O meglio nelle donne, visto che sarà testato su 2600 donne a rischio di contrarre il virus.


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: lunedì 9 luglio 2018, 14:44 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 9 aprile 2018, 9:16
Messaggi: 48
Dora, perdona la mia ignoranza...ma quindi il virus "lavora" in maniera diversa nelle donne?


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: lunedì 9 luglio 2018, 16:19 
Non connesso

Iscritto il: martedì 7 luglio 2009, 10:48
Messaggi: 6286
Taurus ha scritto:
Dora, perdona la mia ignoranza...ma quindi il virus "lavora" in maniera diversa nelle donne?

Stiamo parlando di vaccini preventivi sperimentati in un Paese, il Sud Africa, dove l'infezione colpisce prevalentemente le donne, e soprattutto quelle delle fasce d'età più giovani. Quindi è molto importante che un vaccino sia testato su di loro, mentre molto spesso, negli altri tipi di sperimentazioni cliniche, da quelle sugli anti-retrovirali, a quelle sulle patologie HIV-correlate, a quelle sulla cura, le donne sono gravemente sottorappresentate.
E sì, la via vaginale di infezione, che è quella prevalente nel caso delle donne, presenta delle caratteristiche un po' diverse rispetto alla via anale, prevalente negli MSM o trans. Ci sono degli aspetti, per esempio lo stato del microbioma vaginale, o la fase del ciclo mestruale, o la presenza di altre infezioni, che possono rendere più facile, oppure più difficile, la penetrazione del virus.



EDIT 16 luglio

Il Prof Guido Poli ha scritto oggi sui due vaccini un utilissimo post per ScienzaInRete: Un vaccino antiHIV, sogno o realtà?


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 7 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010