HIVforum.info

dal 2007 informazione scientifica e community, HIV e AIDS INFO e aiuto sulla sieropositività: si discute di HIV e AIDS, problemi della sieropositività, farmaci e ricerca scientifica.
               
                   Facebook                   Twitter                
            
Oggi è domenica 16 dicembre 2018, 15:57

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 30 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3  Prossimo
Autore Messaggio
MessaggioInviato: mercoledì 18 luglio 2018, 19:31 
Non connesso

Iscritto il: martedì 13 ottobre 2015, 18:16
Messaggi: 332
Località: Roma
Se pensi di essere sano.. Non hai la bastardaggine , pensi, di infettare perché malato.. Neanche due righe di testo leggete con attenzione? Meno male ho io la neurotoxoplasmosi.. Bah.. Si, ripeto: se una persona si crede sana e nn infetta, per motivi suoi da me nn presi inesame perché nn mi compete, logico, coerente, non attui comportamenti protettivi per se' e x altri..


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: mercoledì 18 luglio 2018, 20:52 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 1 febbraio 2018, 14:19
Messaggi: 224
Mi spiace celafaccio, ma leggo benissimo e con attenzione. Ti darei ragione se la persona si crede sana perché magari non sa di aver contratto il virus.....e qui leggi bene tu..."non sa"....quindi "involontariamente" che è ben diverso da sapere, avere test positivo ma negare perché secondo lui l HIV non esiste.

Si datex...stavo criticando quell' affermazione.


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: mercoledì 18 luglio 2018, 21:13 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 19 dicembre 2013, 19:58
Messaggi: 3701
celafaccio ha scritto:
coloro che non credono in hiv ... SE non ci credi , non sei malato e quindi non infetti.
SE e QUANDO una persona è in questa "veste" dimostra una sua coerenza .
SURREALE per molti ? MA esistono è innegabile , giusto o sbagliato non sta' a ME pensarci ... dico che pero' torniamo al CELAFACCIO pensiero : sesso a pelle ? ti becchi quello che ti puoi prendere senza SE' e senza MA' ...
è da <edit automatico> ? secondo voi si ? mmm ... la liberta' è anche scegliere non un'infezione ma SE e QUANDO correre o meno un rischio andando sprotetti verso un rapporto sessuale ...
colpevolizzare è facile ... capire alla massa che è ignorante è una chimera ...
Mi dispiace celafaccio ma il ragionamento che fai sui negazionisti è di un’assurdità e un’indecenza che credo non dovrebbero essere tollerate su questo forum. Spero che tu possa ripensare a quello che hai detto e renderti conto della colossale minxhiata che hai scritto.

_________________
 
La verità non esiste e la vita come la immaginiamo di solito è una rete arbitraria e artificiale di illusioni da cui ci lasciamo circondare.


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: mercoledì 18 luglio 2018, 21:16 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 14 gennaio 2015, 18:50
Messaggi: 311
Marcos80 ha scritto:
Mi spiace celafaccio, ma leggo benissimo e con attenzione. Ti darei ragione se la persona si crede sana perché magari non sa di aver contratto il virus.....e qui leggi bene tu..."non sa"....quindi "involontariamente" che è ben diverso da sapere, avere test positivo ma negare perché secondo lui l HIV non esiste.

Si datex...stavo criticando quell' affermazione.


d'accordo su tutto e aggiungo che per fortuna la legge non ammette ignoranza. per cui se la tua convinzione va contro un'evidenza scientifica e pensi che in tal modo sia giustificato il danno altrui non ci sono ragioni per non dare una condanna esemplare. in modo o nell'altro hai negato una malattia e la presenza di un potenziale rischio.


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: mercoledì 18 luglio 2018, 22:10 
Non connesso
Amministratore

Iscritto il: lunedì 26 novembre 2007, 0:07
Messaggi: 5482
Se posso intervenire proporrei a tutti un esercizio in campo neutro.
Prendiamo un ateo: è un caso di negazionismo, nega l'esistenza di Dio e per questo motivo non rispetterà buona parte delle prescrizioni religiose più comuni.
Altre prescrizioni le rispetterà ma non per motivi religiosi, per il fatto che sono prescrizioni buone da un punto di vista laicamente orientato: il non uccidere c’entra poco in realtà con il fatto che la vita è sacra, molto di più con il fatto che a nessuno di noi piacerebbe diventare un tiro a segno.
Ecco quindi che abbiamo un negazionista che legittimamente non rispetta delle regole.

Qui però, ed è proprio il caso che lo ce lo ricordiamo sempre e che lo scriviamo a caratteri cubitali, siamo in una situazione diversa: il negazionista di cui parliamo non sta negando l’esistenza di un signore con la barba che regola le nostre vite dall’alto dei cieli, qui il nostro negazionista (per i motivi più diversi dei quali nulla ci interessa) sta negando l’esistenza di una cosa visibile, misurata, che ha avuto così tante conferme scientifiche da essere diventata oramai noiosa.

Se qualcuno negasse la legge di gravità e per questo motivo decidesse di lasciar cadere i vasi di gerani sul marciapiede sotto casa non staremo a riconoscergli tanta libertà: diremmo che è matto oppure ha deliberatamente tentato di ammazzare qualcuno.
Ora, se anche dal punto di vista delle convinzioni intime del negazionista ci può essere una logica tra il negare il virus e non seguire le regole accettate, è abbastanza evidente che non c'è spazio per alcuna scusante per una condotta così folle (a essere generosi) o criminale: il negazionista dell’HIV è un lanciatore di vasi di gerani, e come tale va trattato.

Poi c'è il problema del fatto che di solito si tromba in due e che quindi ci sono partner che per ingenuità, per affetto, per una condizione transitoria o no di minore capacità di decisione, hanno fatto sesso senza profilattico
Forse è il caso di ricordarci che qui tutti abbiamo fatto sesso senza profilattico almeno una volta ed è per questo che siamo iscritti a questo forum.
Tra noi se non ricordo male c'è pure qualcuno non è stato contagiato, ma che per piacere non mi venga a raccontare che non ha mai fatto sesso senza profilattico: ha avuto fortuna.
In ogni caso quale sia la storia personale di ognuno, gli errori più o meno gravi li commettiamo tutti quotidianamente e non credo sia giusto condannare senza appello qualcuno per un errore, soprattutto che hanno fatto e fanno tutti e tutti i giorni.

Tra chi dimentica di inserire l'allarme di casa e il ladro che ci entra c'è una differenza.
Tra chi per i motivi più diversi commette l'errore di non usare un profilattico E chi deliberatamente mette a rischio la salute del prossimo c'è una differenza.


Inviato utilizzando Tapatalk

_________________
HIVforum ha bisogno anche di te!
se vuoi offrire le tue conoscenze tecniche o linguistiche (c'è tanto da tradurre) o sostenere i costi per mantenere e sviluppare HIVforum, contatta con un PM stealthy e uffa2, oppure scrivi a staff@hivforum.info


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: mercoledì 18 luglio 2018, 22:17 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 9 aprile 2018, 9:16
Messaggi: 104
A questo proposito uffa mi sono sempre chiesto una cosa che, probabilmente, avete già trattato: non sarebbe un'ipotesi da prendere in considerazione l'obbligatorietà della cura nel caso dell' HIV, vista l'enorme incidenza che purtroppo questa piaga continua ad avere nella società?


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: mercoledì 18 luglio 2018, 22:23 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 14 gennaio 2015, 18:50
Messaggi: 311
sono d'accordo sui quasi tutto (bellissimo il paragone dei vasi). tuttavia non posso discolpare totalmente chi come dici tu si è lasciato andare a fare sesso non protetto per debolezza o altro. siamo nel 2018. l'hiv dovrebbe essere conosciuto da tutti come il raffreddore. se fa freddo mi metto la giacca. se faccio sesso il preservativo. se non lo metti ti prendi parte della colpa.


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: mercoledì 18 luglio 2018, 22:44 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 19 dicembre 2013, 19:58
Messaggi: 3701
Taurus ha scritto:
A questo proposito uffa mi sono sempre chiesto una cosa che, probabilmente, avete già trattato: non sarebbe un'ipotesi da prendere in considerazione l'obbligatorietà della cura nel caso dell' HIV, vista l'enorme incidenza che purtroppo questa piaga continua ad avere nella società?
E come fai a far rispettare l’obbligo di cura?

_________________
 
La verità non esiste e la vita come la immaginiamo di solito è una rete arbitraria e artificiale di illusioni da cui ci lasciamo circondare.


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: mercoledì 18 luglio 2018, 22:50 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 9 aprile 2018, 9:16
Messaggi: 104
Beh, innanzitutto devi essere costretto a fare i controlli periodici (non credo che i negazionisti li facciano). Nel caso la viremia viene sempre misurata alle stelle, direi che le deduzioni vengono da sole...


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: mercoledì 18 luglio 2018, 22:57 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 19 dicembre 2013, 19:58
Messaggi: 3701
Taurus ha scritto:
Beh, innanzitutto devi essere costretto a fare i controlli periodici (non credo che i negazionisti li facciano). Nel caso la viremia viene sempre misurata alle stelle, direi che le deduzioni vengono da sole...
Beh no, non vengono da sole... come fai concretamene? Come costringi una persona ad assumere ogni farmaci contro la propria volontà?

_________________
 
La verità non esiste e la vita come la immaginiamo di solito è una rete arbitraria e artificiale di illusioni da cui ci lasciamo circondare.


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 30 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 16 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010